03 agosto 2018-05 agosto 2018-Classi ammesse: F18

INTERNAZIONALE D’ITALIA FORMULA 18

La regata gardesana ha rilasciato una sorpresa inaspettata per il primo giorno: “arietta”. In acqua intorno alle 14, un po’ di attesa e via per la corsa verso la boa di bolina. Terminata la prova vento in calo. Intelligenza su H e tutti a terra ad aspettare condizioni per regatare, ma nulla di fatto.

Per il secondo giorno il Comitato di regata decide di “predersi” il Peler mattutino. Sveglia presto e alle 8 segnale di partenza e via per le tre prove giornaliere. Bel vento teso e “sail paradise” per i 21 equipaggi che hanno raggiunto Campione. La giornata sembrerebbe finita con il Peler e le tre prove, le prime due di due giri e la terza di tre, invece tutti d’accordo e di nuovo in acqua per un ultima prova di giornata con la classia “Ora” del pomeriggio ma di poca intensità.

La classifica porta il segno di Mazzucchi-Lisignoli seguiti a pochi punti da Fantasia-Recalcati e da Viganò-Viganò (classifica completa clicca). Domani il podio!

Abbiamo estratto alcune delle bellissime foto fatte dalla bravissima Martina Orsini e pubblicate sulla pagina Facebook di Campione Univela (clicca). La prima galleria dedicata ai prodieri la sconda del Day 2!

Ore 8 pronti via! Questo è l’orario suono della sirena al minuto dalla partenza della prima prova. Anche oggi il Comitato di regata punta sul “Peler” ed ha ragione. 16/18 nodi per la prima prova di due giri, quindici minuti di pausa e via per la seconda. Fino alla quarta tutto senza respiro e con al doppio trapezio sempre stesi.

I Garda ha regalato il suo vento mattutino migliore per tutti gli equipaggi e “sail paradise” anche oggi con quattro prove disputate e programma completo. Complimenti al Comitato di regata e al Circolo che ha fatto le scelte giuste.

Sul “binario” dell’alto Garda Mazzucchi-Lisignoli vanno più veloci degli altri e con due primi di giornata di oggi portano a casa il trofeo. A nove punti Fantasia-Recalcati sempre nelle prime posizioni come anche Viganò-Viganò al terzo, a pari punti ma bronzo per il gioco degli arrivi. Quarto Radman-Cioni e al quinto posto i tedeschi Stroebel Steve-Morris (classifica completa clicca).

Da evidenziare la presenza di equipaggi giovani, per adesso solo stranieri. Segno che oltralpe la Classe qualcosa si sta muovendo nel verso giusto. Lavoriamo per portare anche i ragazzi su questo catamarano adrenalinico, divertente, dove la conoscenza della vela tattica incrocia la bravura e la tenacia ed anche una buona dose di spregiudicatezza.

Da non perdere anche oggi la galleria della bravissima fotografa Martina Orsini (clicca) sulla pagina Facebook di Campione Univela dove abbiamo estratto alcuni scatti.

Ma per andare a Campione si passa da Brescia o per Riva? Boh… l’importante è andare!
Prima edizione degli “Internazionali d’Italia”. 21 equipaggi da Germania, Francia, Danimarca, e pure un equipaggio made in Usa. Pochi italiani, soltanto 11. No good.

Con il caldo straordinario di questi giorni unito ai puntuali temporali notturni l’Ora non si forma come di consueto da circa 10 giorni. Nella 3 giorni di regata saranno solo due le prove effettuate con il vento da sud che per intensità pareva di essere sul lago Trasimeno invece che sul Garda. Le restanti 7 prove fatte tutte con vento da nord al mattino ti ricordavano invece di essere sul famoso lago alpino che velisticamente ci invidiano tutti. Regate mai scontate e gestite impeccabilmente dal CdR. Il buon senso di fare 4 prove corte (25min di media) con il Peler l’ultima giornata per permettere un rientro più comodo è stata apprezzata da tutti i regatanti. Visto poi che l’Ora latitava…

Vincono con merito Elia e Jacopo che uniscono la loro tipica velocità ad una lucidità tattica ed aggressività nelle partenze mure a sinistra notevolissima. Bravissimi! Secondi Fantasy e Davide sempre a loro agio in tutte le condizioni e terzi i Viganò twins veramente molto bravi sia nella conduzione che nelle scelte tattiche. Sul podio tre equipaggi lacustri che hanno semplicemente fatto meglio di tutti gli altri!

Favolosi Matteo Monti e Matteo Fiorini che ce li siamo visti spuntare al circolo il sabato convinti che la regata fosse sulle due giornate! No problem… iscrizione con “lieve” ritardo e via in acqua. Grandi Matteo&Matteo.

Cosa ha funzionato

Il Circolo Univela: logistica ed organizzazione al Top
il Peler: una garanzia….

Cosa non ha funzionato

La presenza degli italiani. Troppo pochi! Soltanto 11 per una location come il Garda è proprio pochino. Possiamo e dobbiamo fare meglio. Anche perchè è stata una “figata”… come al solito!
Nota di merito per il giovane Mattia Schipani, giovane formulista che è partito da Potenza con auto e carrello, passando per la Puglia ha intercettato il timoniere (il sempre ottimo Francesco Panella) e insieme si sono fatti diverse ore di auto per raggiungere Campione. Idem per il team romano Sanzone-Ruggeri. La passione non conosce limiti…

Ed ora tutti a Gaeta!
Luca &Marco

Documents

I nostri Partners

Regione Lombardia - Partner di Univela Sailing ssdsrl
FIV - Partner di Univela Sailing ssdsrl
Andrew Simpson Foundation - Partner di Univela Sailing ssdsrl
RYA - Partner di Univela Sailing ssdsrl
Dolomiti Energia - Partner di Univela Sailing ssdsrl
Pascucci - Partner di Univela Sailing ssdsrl
WSM - Partner di Univela Sailing ssdsrl
AIL - Partner di Univela Sailing ssdsrl